MEDIOEVO – TORTA D’AGLI


Print Recipe
TORTA D'AGLI
Nel medioevo non avevano il problema degli odori...può sembrare eccessivo l'uso dell'agli in così elevate quantità. Il trucco per renderlo gradevole ancora oggi sta nel cucero prima in acqua bollente come spiegato nella ricetta
Cucina Medievale
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 50/60 minuti
Porzioni
persone
Gli Ingredienti
sale un pizzico
Cucina Medievale
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 50/60 minuti
Porzioni
persone
Gli Ingredienti
sale un pizzico
Le Istruzioni
  1. Preparazione1: con uso di frullatore Per preparare la pasta briseè unite la farina , il burro a pezzi freddo di frigo, un pizzico di sale e impastate il tutto, fino ad ottenere un composto dalla consistenza quasi sabbiosa, farinosa . Togliete il preparato dal frullatore e disponetelo su una superficie fredda di marmo o metallo, nella classica forma a fontana ed impastate velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda . Impastate con le mani cercando di non surriscaldare troppo l'impasto, lavoratelo fino a renderlo compatto e abbastanza elastico . Una volta pronta, avvolgete il panetto in un foglio di pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per almeno 40/60 minuti. Passati i minuti indicati, la pasta brisé sarà pronta per essere utilizzata. Non utilizzando il frullatore, gli ingredienti saranno utilizzati in successione come prima descritto iniziando dal creare la fontana, aggiungendo prima le parti solide e dopo aver ottenuto l’effetto sabbia l’acqua ghiacciata. Il composto può essere conservato, chiuso ermeticamente, anche per un paio di giorni a temperature molto basse (-4)
  2. Preparazione2: Sbucciare l' aglio e cuocerlo in acqua bollente per 1/4 d' ora. ( l’aglio dopo cotto diventa più dolce e perde molto del sapore forte) .Scolare e mettere a bagno in acqua fredda o del ghiaccio. Pestare gli spicchi d' aglio lessati e aggiungervi il formaggio, il lardo già tritato finemente, le spezie, le uova ( ricordansi di mettere i 4 rossi e solo due bianchi) e l' uva passa scolata, tenuta prima in ammollo con del vino bianco, in ultimo lo zafferano Lavorare fino a ottenere un impasto liscio. Stendere una sfoglia di pasta e foderare una teglia dopo averla unta con dello strutto o del burro. Versare il ripieno, coprire con una seconda sfoglia, pennellandola con del tuorlo, chiudendo bene i bordi. Cuocere in forno caldo (200°) per 50-60 minuti.
Condividi questa Ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.